Comune di Torreglia
Eventi e Avvisi

Approvazione mozione Consiglio Comunale 27 febbraio 2017 in merito riperimetrazione Parco Colli Euganei e attività selecontrollo cinghiali

  •  Lunedì 27 Marzo 2017

Nella seduta di lunedi 27 febbraio il Consiglio Comunale ha approvato all'unanimità, maggioranza e minoranze la presente Mozione in merito alla riperimetrazione del Parco dei Colli Euganei e per l'attività di selecontrollo dei cinghiali.

IL CONSIGLIO COMUNALE

PREMESSO:
 - che il Parco Regionale dei Colli Euganei, istituito con legge regionale 10/10/1989, n. 38 costituisce un elemento di straordinaria valorizzazione dell'area euganea;
- che il Parco dei Colli Euganei rappresenta il miglior modo di mettere a sistema la protezione dei beni comuni, intesi come natura, paesaggio e ambiente, coniugando la valorizzazione delle emergenze storiche ed architettoniche presenti, con le realtà economiche tradizionali insediate, nell'ottica della promozione culturale, turistica ed economica secondo principi di sostenibilità e conservazione della biodiversità.;
- che, in riferimento alle recenti iniziative di legge regionale intese alla riduzione del perimetro del Parco dei Colli Euganei, ciascun Comune dell’area del Parco ha deciso e comunicato all’Ente Parco la proposta di perimetrazione riguardante il proprio territorio;
- che, in particolare, il Comune di Torreglia, con nota prot. 1321 del 14.02.2017, che si allega alla presente, non concordando sulle modalità proposte per la revisione del perimetro del Parco, si è pronunciato per il mantenimento della situazione attualmente esistente, pur evidenziando la necessità di una complessiva revisione dello strumento di governo ambientale dell’area del Parco.
 - che l'indirizzo largamente prevalente tra le 15 amministrazioni comunali il cui territorio rientra in tutto od in parte nell'aria del Parco Regionale dei Colli Euganei, e' quello di mantenere invariata l'attuale perimetrazione del Parco stesso, fatto salva la scelta di alcuni Comuni;


CONSIDERATO, peraltro, che il problema dei cinghiali si è acuito negli ultimi anni in maniera esponenziale a causa di interventi di abbattimento carenti e discontinui dovuti essenzialmente alla mancanza di fondi e che tale problema, se affrontato con adeguato e continuativo finanziamento dell’attività di selecontrollo, può essere ampiamente contenuto e probabilmente anche eradicato;

SI CHIEDE ALLA REGIONE DEL VENETO

1. di tenere in forte considerazione le singole proposte dei Comuni per quanto riguarda le riperimetrazione del Parco Regionale dei Colli Euganei e che, nell'iter di approvazione del Pdl n. 143, i territori dell’area euganea vengano coinvolti nella discussione della legge, in particolare per valutare il tipo di governance al fine di assicurare la migliore gestione del Parco Regionale dei Colli Euganei.
2. di confermare lo stanziamento di 200.000 €/anno deciso dalla Regione per il triennio 2017/2019 finalizzato alla lotta al cinghiale
3. di assegnare senza indugio lo stanziamento della dotazione finanziaria di cui sopra per l'esercizio 2017 in modo da poter incidere sensibilmente da subito sul numero degli ungulati abbattuti;
4. di incrementare il capitolo di bilancio relativo al rimborso dei danni subiti dalle colture e al territorio e per la prevenzione dei danni creati dalla fauna selvatica.
5. di dare puntuale applicazione all'articolo 37 della legge regionale n. 38/1989 che riserva priorità nei benefici ai residenti ed ai comuni del Parco affinché i cittadini vedano concretamente che il Parco Regionale dei Colli Euganei non e' solo vincoli ma rappresenta una reale opportunità di tutela, promozione, valorizzazione e sviluppo.

SI OSSERVA

Infine, che il normale funzionamento dell'Ente Parco dei Colli Euganei in un quadro normativo certo, costituisce la più seria garanzia per un efficace controllo dei cinghiali, ma soprattutto per promuovere al meglio tutte quelle attività, in diversi settori, che possono accrescere il richiamo per questo prestigioso territorio, con le sue conseguenti ricadute in termini economici e culturali per i residenti e tanti ospiti che lo frequentano.