Comune di Torreglia
Scopri Torreglia

Villa Zadra-Pimbiolo

Immersa tra la vegetazione si incontra al primo tornante di via Mondonego. Il nome è legato a uno dei proprietari, Biagio Zadra, sindaco di Torreglia nel 1871. Nel 1790 l’edificio è registrato come proprietà del conte Antonio Pimbiolo degli Engelfreddi (1740-1824), esimio letterato e latinista che si adoperò tra il 1764 e il 1786 per la ricostruzione delle Terme del Montirone ad Abano e che acquistò anche un'altra piccola casa sul Colle della Mira vicino alla Chiesa di San Sabino. Villa Zadra, conosciuta anche come Villa Narpozzi, Carli, presenta un corpo rettangolare a un solo piano, affiancato da un'ala con piano superiore che ricorda una torretta. L'elegante palazzo un tempo era completamente decorato all'esterno con pitture policrome, ora scomparse. L’edificio richiama un’altra proprietà del Pimbiolo, Villa Draghi a Montegrotto. Il parco che la circonda è caratterizzato da ombrosi alberi: un lungo filare costeggia il vialetto che, digradando verso la pianura, conduce all'ingresso principale della proprietà. Proseguendo sulla sinistra si incontra Villa Giulia  che con la struttura architettonica e le decorazioni pittoriche esterne stile liberty, è un bell’esempio del gusto dei primi del Novecento