Comune di Torreglia
Eventi e Avvisi

Comunicazioni del Sindaco - Appello alla cittadinanza

#iostoacasa

COVID-19 CORONAVIRUS - APPELLO ALLA CITTADINANZA DEL SINDACO FILIPPO LEGNARO

Cari concittadini,
sento il dovere di lanciarvi un appello, indipendentemente dalle disposizioni dei Decreti e delle Circolari che abbiamo provato a comunicare nel migliore dei modi in questi giorni:

‼‼RIMANETE IN CASA ‼‼

Nella mattinata di ieri solo nel Veneto sono stati contati
 1023 positivi al COVID-19,
 262 ricoverati,
 75 persone in terapia intensiva,
 29 decessi.

I modelli matematici di previsione del picco di epidemia ci dicono che entro il 15 marzo avremo il picco nelle terapie intensive e, se continuiamo a non rispettare le regola anche nel fine settimana, entro il 15 aprile ci saranno 2 milioni di contagi nel Veneto.
In questi giorni mi sono arrivate moltissime richieste di chiarimento su come riuscire comunque a spostarsi nonostante il Decreto; ci tengo a ribadirlo ancora:

‼‼L’OBIETTIVO DEL DECRETO E’ CHE I CITTADINI NON ESCANO. ‼‼

La prima cura al Coronavirus siamo noi e sono i nostri comportamenti.
Dobbiamo sopportare dei sacrifici: non uscire, acquistare solamente i generi di prima necessità e solamente nei negozi più vicini a casa, uscire solo ed esclusivamente per andare al lavoro e solo se è indispensabile andare al lavoro.
Tante aziende si stanno attrezzando con il lavoro da remoto: se il vostro lavoro ve lo consente spingete perché vi sia concesso.
Tante aziende stanno mettendo in ferie i dipendenti che non possono lavorare da remoto: verificate se per voi è possibile.

‼‼Genitori, tenete a casa i vostri figli. ‼‼
So in prima persona quanto sia difficile per loro e quanto sia bella la loro voglia di socialità, ma ora può diventare un problema. In questo momento non possiamo permetterci compagnie di ragazzini che girano in bici per il paese e si assembrano nei parchi.
Sono consapevole dei sacrifici e del disagio che è chiesto a tutti noi: mi giungono notizie di bambini tristi perché manca loro vedere i nonni, di fidanzati che vivono in comuni diversi e sono divisi, di persone a casa senza lavoro, di persone sole a casa. Ma ora necessario sopportare tutto questo.

Vi prego ancora: RIMANETE A CASA.

Per il COVID-19 non c’è ancora una cura, quindi l’unica terapia siamo noi.

Ne sono certo: col rispetto delle regole e la solidarietà ne usciremo presto. Ma solo insieme.

Il Sindaco
Filippo Legnaro

Con il nuovo decreto firmato la sera dell'11 marzo dal Presidente del Consiglio dei Ministri, su tutto il territorio nazionale chiudono negozi, bar, e ristoranti. Restano aperti tabaccai, edicole, negozi di alimentari e di beni di prima necessità, nonché le attività ricomprese nell’elenco allegato al decreto (vedi allegato sotto - DCPM dell'11 marzo 2020 ).

Anche questo decreto è ispirato alla regola di limitare gli spostamenti, per motivi di necessità, di salute o di emergenza.

Si rinnova l’appello: RESTATE A CASA.