Comune di Torreglia
Eventi e Avvisi

Covid-19 [Corona Virus] - AGGIORNAMENTI

AGGIORNAMENTO COVID-19 dell' 25.3.2020
 Attenzione modifica al Dpcm 22 marzo 2020 (il cui allegato 1 è stato modificato dal  Dm 25 marzo 2020)
In allegato il decreto e il nuovo modulo aggiornato alla data del 26.3.2020

‼️‼️EMERGENZA CORONAVIRUS - CHIARIMENTI SPOSTAMENTI PER SPESA‼️‼️
Si comunica che il Governo ha emanato dei chiarimenti a mezzo FAQ
vedi link
http://www.governo.it/it/faq-iorestoacasa
SI SEGNALA CHE LA PAGINA FAQ E' IN AGGIORNAMENTO in seguito all'entrata in vigore dell'Ordinanza del Ministro della Salute 20 marzo 2020, dell'Ordinanza del 22 marzo 2020 adottata congiuntamente dal Ministro della Salute e dal Ministro dell'Interno e del Dpcm 22 marzo 2020.
Se dovessero cambiare le FAQ, provvederemo a dare indicazione su questa pagina.

"È obbligatorio fare la spesa nel proprio comune di residenza o è possibile farla anche nel Comune limitrofo?
No, ma si deve fare la spesa nel posto più vicino possibile a casa o, per chi non lavora a casa, al luogo di lavoro. Infatti, gli spostamenti devono essere limitati allo stretto necessario sia tra Comuni limitrofi che all'interno dello stesso Comune. In ogni caso, si deve sempre rispettare rigorosamente la distanza tra le persone negli spostamenti, così come all'entrata, all'uscita e all'interno dei punti vendita. Per questa ragione la spesa è fatta di regola nel proprio Comune, dal momento che questo dovrebbe garantire la riduzione degli spostamenti al minimo indispensabile. Qualora ciò non sia possibile (ad esempio perché il Comune non ha punti vendita), o sia necessario acquistare con urgenza un bene non reperibile nel Comune di residenza o domicilio, o, ancora, il punto vendita più vicino a casa propria si trovi effettivamente nel Comune limitrofo, lo spostamento è consentito solo entro tali stretti limiti, che dovranno essere autocertificati."

AGGIORNAMENTO COVID-19 dell' 22.3.2020
NUOVE DISPOSIZIONI DEL GOVERNO IN MATERIA DI ATTIVITA' PRODUTTIVE E SPOSTAMENTI ‼️‼️


Il Presidente del Consiglio dei Ministri ha firmato oggi un nuovo DPCM che interrompe lo svolgimento di quasi tutte le attività produttive sul territorio nazionale.

Per le attività di commercio al dettaglio restano invariate le disposizioni già in vigore per la vendita di beni essenziali. Per i servizi di ristorazione, di pizzeria e affini è consentito il solo servizio a domicilio.

Le misure saranno valide da lunedì 23 marzo.

Di seguito una sintesi non esaustiva delle nuove misure; si consiglia di prendere visione del testo ufficiale del DPCM, in allegato.

- sono sospese tutte le attività produttive se non organizzate con modalità di lavoro a distanza o agile, a eccezione di quelle indicate nell’allegato, e delle relative attività funzionali previa comunicazione al Prefetto che ne valuta la sussistenza dei requisiti;

- non sono sospese le attività professionali ma devono operare nel rispetto delle misure di precauzione previste dal DPCM 11 marzo 2020

- si introduce il DIVIETO per le persone di spostarsi dal Comune in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute;

- sono consentite le attività che erogano servizi di pubblica utilità, nonchè servizi essenziali

- sono consentite le attività presenti nell'Allegato 1 al DPCM (in allegato al post), tra cui la produzione, trasporto, commercializzazione e consegna di farmaci, di tecnologia sanitaria e di dispositivi medico-chirurgici nonché dei prodotti agricoli e alimentari e tutte le attività funzionali a fronteggiare l’emergenza

Le imprese con attività sospesa dal DPCM devono completare le attività necessarie alla sospensione entro il 25 marzo 2020, compresa la spedizione della merce in giacenza.
In allegato il DPCM e l'Elenco attività

https://www.comune.torreglia.pd.it/avvisi/comunicazionei-del-sindaco-appello-alla-cittadinanza/

AGGIORNAMENTO COVID-19 dell' 11.3.2020
Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, ha firmato il nuovo DPCM dell'11 marzo 2020, in allegato sotto, recante ulteriori misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19 sull’intero territorio nazionale.

Cliccando sotto tutti i link ufficiali per ulteriori approfondimenti:

Ministero della Salute

Istituto Superiore di Sanità

Organizzazione Mondiale della sanità OMS

Ministero dell'Interno

AGGIORNAMENTO COVID-19 del 9.3.2020
E' stato pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM 09.03.2020 allegato sotto)  che estende a tutto il territorio Nazionale le misure di cui all'articolo 1 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri  del 08.03.2020.

Comunicazioni del Sindaco 8 marzo 2020

http://www.governo.it/it/articolo/coronavirus-firmato-il-dpcm-8-marzo-2020/14266

AGGIORNAMENTO COVID-19 del 8.3.2020
In allegato sotto il Decreto dell'8.3.2020, dal Consiglio dei Ministri, con le nuove misure urgenti per il contenimento del contagio del virus.

Comunicazioni del Sindaco del 5.3.2020

AGGIORNAMENTO COVID-19 del 4.3.2020
Link sito Ministero dell'Interno
http://www.governo.it/it/articolo/coronavirus-firmato-il-dpcm-4-marzo-2020/14241
In allegato sotto DPCM del 4.3.2020


AGGIORNAMENTO COVID-19 del 2.3.2020 Avviso Chiarimenti
Per quanto riguarda il Comune di Torreglia, in ottemperanza alle disposizioni del Decreto del 1 marzo 2020 e del successivo avviso chiarimenti del 2 marzo 2020, con specifico riferimento alle previsioni in materia di sport si precisa quanto segue:
l’art. 2, comma 1, lettera a), ha disposto la sospensione sino al 08 marzo 2020 degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, facendo tuttavia salvo,  lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni e delle sedute di allenamento degli atleti tesserati agonisti, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse.
Si raccomanda quindi alle associazioni sportive di adottare misure organizzative tali da garantire agli atleti la possibilità di rispettare, negli spogliatoi, la distanza tra loro di almeno un metro.

Il Sindaco
Legnaro Filippo

AGGIORNAMENTO COVID-19 del 1.3.2020
Il Presidente del Consiglio dei Ministri e il Ministro della Salute hanno emanato l’atteso DPCM con le disposizioni per la prossima settimana, che riassumiamo sotto:
- rimangono sospese sino all’8 marzo 2020 tutte le manifestazioni organizzate, di carattere non ordinario, nonché gli eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, quali, a titolo d’esempio, grandi eventi, cinema, teatri, discoteche, cerimonie religiose.
- sono sospesi sino all’8 marzo 2020 i servizi educativi per l’infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché la frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore;
- sono sospeso gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina sino all’8 marzo, in luoghi pubblici o privati. Rimane consentito lo svolgimento di eventi e competizioni e delle sedute di allenamento, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse;
- L’apertura di chiese e luoghi di culto è condizionata all’adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro;
- i Musei possono essere aperti con ingressi contingentati e nel rispetto della distanza minima di un metro stabilita tra le persone;
- le attività di ristorazione, bar e pub rimangono aperti a condizione che il servizio sia espletato per i soli posti a sedere e che, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali, gli avventori siano messi nelle condizioni di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro.
Maggiori informazioni saranno fornite nei prossimi giorni.
Il Sindaco
Filippo Legnaro

DPCM-1-marzo-2020 in allegato sotto

AGGIORNAMENTO COVID-19 del 26.2.2020

È stato firmato un nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio (DPCM 25/2/2020), che riprende le norme già in vigore con tutta una serie di specifiche.

SINTESI

-Sospesi tutti gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina in luoghi pubblici e privati.

- Possono essere svolti i predetti eventi e allenamenti a porte chiuse.

-Viaggi istruzione e visite didattiche sospesi fino al 15 Marzo.

- Riammissione a scuola con certificato medico fino al 15/3/2020 per assenze superiori ai 5 giorni.

- Domenica 1 marzo vietato accesso a istituti e luoghi culturali.

SONO CONFERMATE E RESTANO IN VIGORE LE DISPOSIZIONI CONTENUTE NELLE ORDINANZE DEL MINISTERO DELLA SALUTE D'INTESA CON IL PRESIDENTE DELLA REGIONE:

- I mercati settimanali saranno REGOLARMENTE SVOLTI

- Le sale, le palestre comunali E PRIVATE, i campi sportivi POTRANNO ESSERE utilizzati solo per allenamenti e partite a PORTE CHIUSE

- BIBLIOTECA ed annessi spazi studio restano CHIUSI fino al 1 Marzo

- Restano APERTE tutte le attività commerciali, economiche, produttive, agricole e si servizio, compresi pubblici esercizi, mense e mercati

- Restano APERTI attività a carattere sociale di sostegno e supporto alle persone anziane e diversamente abili (es. servizi semiresidenziali e centri diurni)

- NON SONO SOSPESE le celebrazioni di matrimoni ed esequie, civili e religiose, a condizione di permettere la partecipazione ai soli familiari

- RESTANO SOSPESI eventi e manifestazioni di natura sportiva, culturale, sociale ed economica (fiere, sagre, attrazioni e luna park, concerti, eventi sportivi e tutte le manifestazioni che prevedano presenza di pubblico)

- RESTANO SOSPESE attività di spettacolo, rappresentazioni teatrali, cinematografiche, musicali, discoteche, sale da ballo

INVITIAMO comunque le singole associazioni a valutare autonomamente, ferma un’ottica di precauzione, quando riprendere le attività.

Il Sindaco
Filippo Legnaro

In allegato sotto  il decreto citato

In allegato sotto il vademecum ULSS 6 Euganea aggiornato al 27.2.2020

 AGGIORNAMENTO COVID-19 del 25.2.2020

A seguito emanazione delle note esplicative della Regione Veneto all'ordinanza a firma congiunta Zaia-Speranza (in allegato sotto), alla luce delle richieste pervenute dopo la pubblicazione dell'ordinanza n. 1 del 23.2.2020 si riportano in sintesi i seguenti chiarimenti:

- Il mercato del venerdì sarà regolarmente svolto
- Le palestre (pubbliche e private) possono svolgere le ordinarie attività, evitando tornei, campionati con presenza di pubblico. Saranno quindi riaperti, per i corsi e gli allenamenti, il Palazzetto dello Sport e le palestre scolastiche.
- Possono rimanere aperti i luoghi di svolgimento dell’attività corsisti a ordinaria di vario tipo (centri linguistici, centri musicali e scuola guida). Si precisa quindi che la Casa delle Associazioni (struttura polivalente di via V. Veneto n. 7) sarà regolarmente aperta per iniziative che non rientrano tra quelle sospese.
- Restano aperte tutte le attività commerciali, economiche, produttive, agricole e si servizio, compresi pubblici esercizi, mense e mercati
- Non sono sospese le celebrazioni di matrimoni ed esequie, civili e religiose, a condizione di permettere la partecipazione ai soli familiari
- RESTANO SOSPESI manifestazioni, fiere e sagre, attrazioni e lunapark, concerti, eventi sportivi che prevedano la presenza di pubblico (campionati, tornei e competizioni di ogni categoria e ogni disciplina)
- RESTANO SOSPESE attività di spettacolo, quali rappresentazioni teatrali, cinematografiche, musicali ecc., ivi comprese le discoteche e le sale da ballo.

Per gli altri aspetti rimangono le disposizioni dell'ordinanza n.1 del 23.2.2020

Il Sindaco
Filippo Legnaro

AGGIORNAMENTO COVID-19 del 23.2.2020
Si allega l’ordinanza della Regione del Veneto e del Ministero della Salute, recante disposizioni per il contrasto alla diffusione del virus Covid-19.
Da domani al 1 marzo, saranno chiuse tutte le scuole di ogni ordine e grado, incluso l’asilo nido comunale La Piccola Camelot.
Sono inoltre sospese tutte le manifestazioni, le attività sportive e ricreative, e sarà chiusa la Biblioteca Comunale.
L’ordinanza non riguarda le attività commerciali, per cui NON è imposta la chiusura.
Sarà cura dell’amministrazione fornire tempestivamente ogni ulteriore informazione ufficiale, non appena disponibile.
Si raccomanda di evitare la diffusione di notizie non ufficiali e di non creare allarmismo.
Grazie
Il Sindaco