Certificati

Di stato civile, anagrafici, di iscrizione alle liste elettorali

CERTIFICATI DI STATO CIVILE

In questa pagina sono contenute le modalità di rilascio di certificati, estratti e copie integrali degli atti di stato civile qui depositati (atti di nascita, atti di morte, atti di matrimonio, atti di cittadinanza).
Il certificato od estratto può infatti essere chiesto all’Ufficio di Stato Civile del Comune di Torreglia se l’evento è qui avvenuto, oppure se l’atto è stato qui trascritto per motivi di residenza al momento dell’evento (es. il Comune di residenza di uno degli sposi per l’atto di matrimonio).

TIPOLOGIE DI DOCUMENTI RICHIEDIBILI
1. il certificato
I certificati di stato civile contengono le generalità delle persone a cui i singoli eventi si riferiscono e gli estremi dei relativi atti.
La richiesta può essere presentata dalla persona cui si riferisce l’atto, nonché da chiunque ne abbia motivato interesse.
2. l’estratto per riassunto
Gli estratti degli atti dello stato civile rilasciati per riassunto riportano, oltre quanto presente nel certificato, anche le relative annotazioni.
La richiesta può essere presentata dalla persona cui si riferisce l’atto, nonché da chiunque ne abbia motivato interesse.
3. copia integrale
La copia integrale degli atti di stato civile consiste in una copia conforme all’atto originale.
La richiesta deve essere presentata dalla persona cui si riferisce l’atto, da persona che comprovi l’interesse personale ai fini di tutela di una situazione giuridicamente rilevante, o da chiunque ne abbia interesse se trascorsi 70 anni dalla formazione dell’atto.

CASI PARTICOLARI
• Gli estratti ed i certificati di nascita dei minori con indicazione delle generalità dei genitori vengono rilasciati esclusivamente ai genitori stessi.
• In caso di adozione legittimante, per il rilascio dell’estratto per copia integrale dell’atto di nascita dell’interessato serve l’autorizzazione del Tribunale dei Minorenni che ha deciso in merito.

DOVE SI RICHIEDONO I CERTIFICATI
• Personalmente presso lo sportello;
• Per PEC- Posta Elettronica Certificata> comunetorreglia.pd@legalmail.it allegando un documento di riconoscimento del richiedente;
• Per posta, allegando alla richiesta la copia di un documento di riconoscimento del richiedente, una busta già affrancata con l’indirizzo del destinatario per la risposta;
• Per posta elettronica, al seguente indirizzo PEC, abilitato alla ricezione anche da email ordinarie: comunetorreglia.pd@legalmail.it allegando alla richiesta la copia di un documento d’identità del richiedente.

Negli ultimi tre casi sopra riportati , si raccomanda sempre:
• di firmare le richieste,
• di trasmettere copie dei documenti di  identità leggibili,
• di indicare un numero di telefono per eventuali richieste di chiarimenti.

TEMPI DI RILASCIO
I certificati e gli estratti per riassunto sono rilasciati immediatamente allo Sportello dell’Ufficio di Stato civile, se richiesti di persona.
L’estratto per copia integrale, nonché le richieste pervenute per posta, sono solitamente rilasciate entro 7 giorni dalla protocollazione della richiesta, oppure entro 15 giorni in caso di ricerche archivistiche.

VALIDITA’ DEI CERTIFICATI
Le certificazioni di stato civile hanno validità 6 mesi dalla data del rilascio.
Se contengono dati non soggetti a variazioni hanno validità illimitata.

CERTIFICATI DA PRODURRE ALL’ESTERO
Se il certificato di stato civile deve essere consegnato all’estero in uno Stato che ha aderito alla Convenzione di Vienna del 1976, l’Ufficio di Stato Civile emetterà il documento su un modello convenzionale plurilingue, che esonera il richiedente da qualsiasi ulteriore formalità.
Negli altri casi, se si desidera che il documento mantenga validità legale a tutti gli effetti anche nello Stato estero, la firma del dipendente comunale potrebbe dover essere legalizzata o apostillata nell’apposito Ufficio Legalizzazioni della Prefettura di Padova.
E’ comunque sempre opportuno contattare previamente tale Ufficio per verificare se l’atto sia soggetto o meno a questa ulteriore formalità.

CONSULTAZIONE DEI REGISTRI DI STATO CIVILE
Sebbene la normativa affermi che i registri di stato civile sono pubblici, ciò non significa che essi siano liberamente consultabili, nemmeno dalla persona cui l’atto di riferisce.
Il regime della pubblicità legale è infatti regolarmente rispettato tramite la possibilità, per coloro che ne hanno interesse, di richiedere i certificati e gli estratti così come previsto dalla normativa vigente.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

  • D. Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”.
  • D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000 “Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa”.
  • D.P.R. n. 396 del 3 novembre 2000 “Regolamento per la revisione e la semplificazione dell’ordinamento dello stato civile, a norma dell’articolo 2, comma 12, della legge 15 maggio 1997, n. 127” e circolari integrative.

CERTIFICATI ANAGRAFICI

I certificati anagrafici possono essere richiesti anche in autonomia sul sito dell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR) accedendo con le proprie credenziali SPID/CIE/CNS al seguente link https://www.anagrafenazionale.interno.it/
I CERTIFICATI E LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
I certificati anagrafici sono attestazioni che riguardano i dati contenuti in ANPR (Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente). Dal 1° gennaio 2012 gli organi della pubblica amministrazione e i privati gestori di pubblici servizi non possono più richiedere certificati per effetto della legge di stabilità (L. n. 183/2011) che ha modificato l’art. 40 del D.P.R. 445/2000.
Pertanto, da tale data gli uffici comunali rilasciano certificati anagrafici e di stato civile
soltanto ad uso privato, in quanto nei rapporti con la Pubblica Amministrazione i certificati sono sempre sostituiti dalle corrispondenti autocertificazioni.

Nulla è variato invece riguardo all’imposta di bollo e ai casi di esenzione, che di fatto si riducono ai seguenti pochi casi previsti dalla legge: procedimenti giudiziari, onlus, società sportive, curatore fallimentare, interdizione, inabilitazione a amministratore di sostegno, adozione, affidamento e tutela di minori, separazione/divorzio, variazione toponomastica stradale, pensione estera.

I CERTIFICATI NEI RAPPORTI FRA PRIVATI
• L’Ufficiale di Anagrafe rilascia a chiunque ne faccia richiesta, fatte salve le limitazioni di legge, i certificati concernenti la residenza e lo stato di famiglia, previa formale richiesta ed apposizione di una marca da bollo di euro 16.

Il certificato anagrafico non contiene , per ragioni legate alla riservatezza personale, né l’indicazione dei gradi di parentela, né le informazioni relative allo stato civile dei membri della famiglia.
CERTIFICATO CUMULATIVO
E’ possibile attestare mediante certificato cumulativo più condizioni nello stesso certificato.
Ad esempio:
• Certificato di residenza e stato famiglia;
• Certificato di residenza, stato di famiglia, cittadinanza e stato civile.

CERTIFICATI STORICI
Previa motivata richiesta, l’Ufficiale di Anagrafe rilascia certificati attestanti situazioni anagrafiche pregresse.
Se il certificato richiede delle ricerche di archivio il rilascio non sarà immediato ma avverrà entro 30 giorni.

CHI PUO’ RICHIEDERE CERTIFICAZIONI ANAGRAFICHE
L’interessato può sempre richiedere certificazioni riguardanti sé stesso e la propria famiglia, presentandosi allo sportello Servizi al Cittadino ed esibendo un documento di identità.
Chiunque altro ne abbia interesse (persone fisiche o giuridiche) può parimenti chiedere la certificazione anagrafica necessaria per il perseguimento dei propri interessi e relativa a terze persone, purché provveda alla compilazione dell’apposita richiesta indicante le motivazioni ed allegando copia di un valido documento di riconoscimento.

DOVE SI RICHIEDONO I CERTIFICATI

  •  Personalmente presso lo sportello;
  •  Per PEC- Posta Elettronica Certificata> comuneditorreglia.pd@legalmail.it (solo qualora il certificato possa essere emesso in esenzione dall’imposta di bollo);
  • Per posta, allegando alla richiesta la copia di un documento di riconoscimento  del richiedente, una busta già affrancata con l’indirizzo del destinatario per la risposta, nonché marca da bollo se il certificato non è in esenzione dall’imposta di bollo.

Si raccomanda sempre:
Di firmare le richieste, di trasmettere copie dei documenti di  identità leggibili, di indicare un numero di telefono per eventuali richieste di chiarimenti.

TEMPI DI RILASCIO
I certificati anagrafici richiesti a mezzo posta sono generalmente rilasciati entro 7 giorni  dalla protocollazione della richiesta.
I certificati anagrafici storici che richiedono ricerche di archivio sono rilasciati entro 30 giorni.

VALIDITA’ DEI CERTIFICATI
I certificati  anagrafici hanno validità 6 mesi dalla data del rilascio.

CERTIFICATI DA PRODURRE ALL’ESTERO
Se il certificato deve essere consegnato all’estero, se si vuole che mantenga validità legale a tutti gli effetti, la firma del dipendente comunale deve, a sua volta, essere legalizzata o apostillata nell’apposito Ufficio a ciò preposto presso la Prefettura di Padova.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

  • Legge 24/12/ 1954 n. 1228 ”Ordinamento delle anagrafi della popolazione residente”
  • D.P.R. n. 223 del 30/08/1989 “Nuovo regolamento anagrafico della popolazione residente”
  • D.P.R. n. 642 del 26/10/1972 “Disciplina dell’imposta di bollo”
  • D.P.R. n. 445 del 28/12/2000 “Testo unico in materia di documentazione amministrativa”
  • D. Lgs. n. 196 del 30/06/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”
  • D.P.R. n. 445 del 28/12/2000 “Disposizioni  legislative in materia di documentazione amministrativa”

CERTIFICATO DI ISCRIZIONE NELLE LISTE ELETTORALI

DESCRIZIONE 
Il certificato in questione attesta l’ iscrizione del richiedente nelle liste elettorali del comune di residenza. Per i cittadini italiani residenti nel territorio
comunale l’iscrizione nelle liste elettorali avviene in mancanza di cause ostative (quali dichiarazione di fallimento, sottoposizione a misure di sicurezza detentive, a misure di prevenzione o a libertà vigilata, interdizione dai pubblici uffici).
Per i cittadini stranieri appartenenti alla comunità europea l’iscrizione nelle apposite liste elettorali (c.d. aggiunte) per le elezioni europee o
per le elezioni comunali avviene solamente su richiesta. La domanda di iscrizione alla lista aggiunta per le elezioni europee può essere presentata fino al novantesimo giorno anteriore alla data fissata per la votazione; la domanda di iscrizione alla lista aggiunta per le elezioni comunali può essere presentata fino al quarantesimo giorno anteriore alla data fissata per la votazione.
La domanda va presentata all’Ufficio Elettorale presso l’ufficio Servizi Demografici del Comune; la domanda può anche essere inviata a mezzo PEC comunetorreglia.pd@legalmail.it (abilitata alla ricezione anche da indirizzo mail ordinario), mezzo posta o di persona negli orari di aperura al pubblico, allegando fotocopia del documento di identità.
L’iscrizione dura fino a richiesta di cancellazione da parte dell’interessato, oppure cancellazione d’ufficio per trasferimento della residenza in altro luogo per perdita della capacità elettorale o per decesso.

TEMPI DI EROGAZIONE DEL SERVIZIO 
Il rilascio è immediato

CONTRIBUZIONE 
Gratuito se richiesto per la presentazione di candidature, di proposte di referendum o iniziativa legislativa popolare. Costa invece Euro 16.00 se in bollo, nell’ipotesi di richiesta per usi diversi.

Pagina aggiornata il 07/06/2023

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2
Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2
Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2
Inserire massimo 200 caratteri