Comune di Torreglia
Servizi

Patto Educativo

Progetto che si propone di intraprendere un percorso di riflessione esteso a tutta la Comunità sul tema dell’educazione nel senso più ampio del termine

INIZIANO I LAVORI DEL “PATTO EDUCATIVO”
Si è concretizzata in questi giorni, a seguito della Delibera di Giunta Comunale n. 179 del 29-11-2017, l’apertura della prima fase del progetto “Patto Educativo”, con l’incontro avvenuto tra Esperti dei temi dell’Educazione e Amministrazione.
Intorno al primo tavolo di lavoro si sono riuniti:
- Federico Battaglini, professore, psicologo e psicoterapeuta, Docente dei Corsi di Laurea in Psicologia: "Psicologia delle Interazioni Educative” e “Psicologia delle dipendenze”, presso l’Istituto Universitario IUSVE di Venezia;
- Michele Visentin, professore, filosofo e pedagogista, Preside e Docente di filosofia e Scienze dell’Educazione presso il Liceo delle Scienze Umane Maria Ausiliatrice di Padova;
- Giuseppina Ghirardini, professoressa, laureata in Lettere e Filosofia con specializzazione in Archeologia Umanistica, docente presso la Scuola Secondaria di Primo Grado J. Facciolati di Torreglia;
- Silvia Santinello, assessore con delega alle Politiche Sociali, alle Pari Opportunità e alla Pubblica Istruzione;
- Susanna Donà, consigliere con delega al Patto Educativo e all’Integrazione Sociale;
- Milly Ravagnin, tirocinante laureata presso la Facoltà di Psicologia dell’Istituto Universitario Salesiano di Venezia (IUSVE).

CHE COS’E’ IL “PATTO EDUCATIVO”
Una società in così rapido mutamento, nella quale certezze, tradizioni, riferimenti vengono frequentemente modificati, sostituiti o eliminati ha la fortuna di poter godere di ampie possibilità di scelta, ma può anche sperimentare forti disagi.
Si rilevano infatti a volte difficoltà di comunicazione tra giovani e adulti, tra scuola e genitori, tra etnie diverse e, in generale, tra gli stessi adulti.
Il concetto di educazione, determinante per comprendere quale società di adulti si voglia “generare”, non appare sempre così chiaro e condiviso.
Si ritiene quindi fondamentale capire che cosa sia l’educazione, chi siano gli educatori e quali debbano essere gli effetti dell’educazione stessa per comprendere su che basi si possa fondare una Comunità in grado di creare sempre più relazioni positive e ridurre i possibili motivi di disagio.
Il progetto “Patto Educativo” si propone perciò di intraprendere un percorso di riflessione esteso a tutta la Comunità sul tema dell’educazione nel senso più ampio del termine.
Tale percorso potrà porre le radici per il principale obiettivo del progetto, ovvero la costituzione di un vero e proprio “patto”, di un’alleanza viva all’interno della Comunità che permetta la definizione e l’assunzione di comportamenti virtuosi che favoriscano il benessere della Comunità stessa e che aiutino i bimbi e i ragazzi a crescere riconoscendo il proprio valore umano.


RINGRAZIAMENTO
Si ringrazia di cuore l’Associazione COLT per aver contribuito come primo finanziatore al sostegno del progetto!


Chi contattare all'interno dell'ufficio:
Mara Tommasino  

Telefono:
 0499930128 int. 8

 0499930128 int. 8

Responsabile:
Manuela Manfredini